Cube 1997 – Review   Leave a comment

Il vero primo grande successo del canadese Vincenzo Natali è indiscutibilmente il claustrofobico e fantascientifico “Cube” ambientato interamente all’interno di una prigione a forma di un cubo dove vengono coinvolti una serie di personaggi dalle personalità completamente differenti.

La pellicola dalla trama molto scarna ,ma allo stesso tempo assolutamente originale e che parte palesemente con un’ambientazione decisamente fantascientifica,ben presto assume aspetti puramente  psicologici che escono fuori man mano che i suoi protagonisti  si spremono nel tentativo di venire fuori dalla terribile trappola


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: